Cecco e Cipo sono un duo di cantautori italiani formatosi nel 2009 a Vinci, costituito da Simone Ceccanti (Empoli, 21 settembre 1992) e Fabio Cipollini (Empoli, 6 ottobre 1992).

Iniziano a suonare e a scrivere dando vita al loro primo brano dal titolo La canzone di Boe (primo e unico brano scritto a quattro mani) dedicato al personaggio dei Simpson Boe Szyslak e si affacciano timidamente al mondo delle esibizioni incoraggiati da parenti e amici, suonando per le prime volte al circolino vicino a casa di Cipo, gestito dalla sorella. Alla prima esibizione sono presentati come “Cipo e Cecco”, nome che verrà prontamente sostituito con il più fluente “Cecco e Cipo”, che, malgrado il presupposto carattere temporaneo di allora, si manterrà inalterato.
Il 2010 vede la prima registrazione delle canzoni del duo, con un EP autoprodotto grazie al premio vinto a un concorso locale: il titolo è Dall’origine e la copertina raffigura un uovo dritto su sfondo bianco. Iniziano a darsi da fare per esibirsi dal vivo tra recite natalizie e contest studenteschi nella loro scuola, l’istituto Enriques di Castelfiorentino, e piano piano riescono a convincere numerosi locali e manifestazioni a dar loro occasione per farsi notare. Partecipano a numerosi concorsi per band emergenti della zona, si esibiscono in duo, con due chitarre e un tamburello a pedale suonato da Cecco: quest’ultimo inizia anche a portare al collo una maschera da maiale, maschera che diventerà elemento identificativo del duo fino a comparire nella copertina del loro primo album. Nel tentativo di entrare nelle programmazioni dei locali arrivano a fingersi agenzia di booking, e la cosa funziona, tanto che successivamente anche altre band contattano la fittizia “Mantha Booking”, che ovviamente sparirà di lì a breve. Scrivono un brano dedicato ad una via empolese dal titolo Via del Gelsomino, pezzo che li farà conoscere a pieno in tutto il circondario, tra critiche e condivisioni sul web.
Nel maggio del 2011 durante l’esibizione alla XV edizione del concorso Suoni nella Notte fanno conoscenza con Matteo Guasti dell’etichetta Labella, che li porta subito in studio per registrare una demo. Di lì a pochissimo propone ai due la realizzazione di un vero e proprio album supportati da alcuni amici musicisti, Mario Marmugi, Janko e Alessandro Severi, componenti della cover band Baluba Shake. L’album, dal titolo Roba da maiali, viene registrato a metà ottobre e presentato l’11 dicembre al teatro Il momento di Empoli. Cecco e Cipo portano in giro la loro musica dapprima da soli, poi aggiungendo alla formazione in duo il tastierista Matteo Calugi, denominato “Maestro”. Suonano un po’ dappertutto, condividendo il palco con Fabrizio Moro, Franco Califano, Nobraino, Zen Circus, Ivan Cattaneo, Vinicio Capossela, Bobo Rondelli, Piotta, Levante, Lo Stato Sociale, Marta sui Tubi, Brunori Sas. Nel gennaio 2013 vincono il Premio Sete Sóis Sete Luas come “Miglior gruppo emergente Toscano”, premio che li porterà ad esibirsi in Portogallo.
Il 2014 vede la pubblicazione del secondo lavoro in studio, anticipato il 19 maggio dalla pubblicazione in digitale del singolo Orazio e dal relativo videoclip. L’album viene presentato ufficialmente il 16 giugno, il titolo è Lo gnomo e lo gnù. Tra i musicisti ospiti compaiono Lodo Guenzi (in Hanno fatto un monumento al grasso) e Tommaso Spinelli allora bassista de L’Orso (in Ninna e Zigulì). Nel frattempo l’organico live si arricchisce, con l’inserimento del bassista Roberto Bochicchio (“Boa”) e del batterista Francesco Cecchi, sostituito poi da Dimitri Romanelli (“Olmo”), e lo spettacolo del gruppo si consolida in maniera sostanziale.
Nel settembre del 2014 vengono trasmesse le audizioni di X Factor: Cecco e Cipo presentano il loro brano Vacca Boia (contenuto nel primo album Roba da maiali) il quadretto tanto convincente quanto stralunato di un uomo innamorato della sua mucca (Cecco dichiarerà successivamente di aver scritto il brano dopo un racconto del padre, che da piccolo aveva una gallina ammaestrata: un bel giorno però, la nonna, la trasformò in un brodo e la servì a tavola).

La puntata successiva di X Factor vede il duo eliminato da Morgan nella fase dei bootcamp, ma il pubblico contesta in maniera massiccia tanto che Morgan, in scene successivamente escluse dal montaggio presentato in TV, viene letteralmente preso di mira dai cori del pubblico contrariato. Il video dell’esibizione raggiunge in pochi mesi due milioni di visualizzazioni. Vengono definiti dalla stampa i protagonisti di quell’edizione e Roba da maiali entra nella Top Ten di iTunes tra gli album più venduti in Italia, entrano in classifica FIMI e sono tra i più ascoltati su Spotify, un successo mai visto per un partecipante di X Factor Italia che non entra a far parte del programma.
I due, insieme al management Labella, reclutano l’agenzia Musiche Metropolitane di Luca Zannotti (già agente e manager di Gatti Mézzi, Mau Mau e Mauro Ermanno Giovanardi) e si mettono al lavoro per portare il live in giro per l’Italia. Il successo del tour invernale fa da trampolino al giro estivo, che si conclude a settembre e che porta la band a esibirsi in quasi 100 club e piazze contando numerosi sold out fino al 3 ottobre, data in cui ricevono un premio speciale MEI per il #Vaccaboia tour al Mei Circus, all’interno del Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza. Il 26 settembre vede l’uscita di un videoclip cortometraggio del tour, sulle note della canzone Bè.
Nello stesso anno realizzano inoltre una canzone per Sebach e una per Sammontana.
Nel frattempo sono contattati da varie emittenti, e fronteggiano varie richieste di contratti televisivi e non, tesi prevalentemente ad evidenziare e “sfruttare” la loro presenza scenica scanzonata e bucolica più che la loro proposta musicale, rinunciando ad alcune proposte per il carattere molto vincolante delle clausole. Partecipano invece a trasmissioni quali Occupy Deejay e Quelli che il calcio, in qualità di inviati dell’Empoli F.C. dopo aver partecipato alla realizzazione dell’inno del club, intrattenendo Nicola Savino e il pubblico con simpatici intermezzi musicali, (Cecco e Cipo fanno parte inoltre della Nazionali Cantanti).
L’ultima parte del 2015 li vede impegnati nella produzione di alcuni live in collaborazione con Francesco Tricarico.

Il 20 gennaio 2016 è pubblicato il videoclip di Non voglio dire, primo singolo estratto del nuovo album Flop pubblicato l’11 marzo. L’album contiene 13 tracce inedite. Da marzo ad ottobre dello stesso anno il duo porta nei club italiani il Flop tour accompagnati dalla loro band.

il 10 Giugno esce su tutte le piattaforme digitali il secondo singolo Amore a Strisce.
Nel dicembre 2016 Cecco e Cipo partecipano e vincono la prima edizione di Strafactor ridando nuova linfa al loro mercato. Apriranno, quindi, la finale del programma al Mediolanum Forum di Assago con il loro singolo Non Voglio Dire.

Da ottobre 2016 a gennaio 2017 sono impegnati al PLOF! tour, un tour di 40 concerti nei club d’Italia in trio accompagnati dai tasti di Antonio Bollettino.

Il 27 maggio 2017 viene pIl 19 ottobre 2018 dopo più di un anno di pausa, esce su tutte le piattaforme il nuovo singolo “Tutto il bello che c’è”.

Il 1º marzo 2018 esce il secondo singolo “Decidi tu”. Il 15 marzo 2018 esce per BlackCandy Produzioni / Warner Chappell / Believe il loro quarto album “Straordinario”, contenente 8 tracce inedite. Viene presentato lo stesso giorno a Firenze facendo il tragitto fino alla stazione di Santa Maria Novella di Firenze in tramvia con i fan. Lo stesso mese parte il “Tour Straordinario” nei club.

L’8 giugno danno inizio al loro tour estivo dal nome “Un Caldo Straordinario ” in collaborazione con BlackCandy Produzioni / Musiche Metropolitane.

Il 21 giugno suonano all’interno della casa circondariale Mario Gozzini Sollicciano di Firenze per i detenuti e le loro famiglie in occasione del solstizio d’estate.ubblicato il videoclip di Ma l’amore che cos’è, interamente fatto dai fan.

Da marzo a ottobre 2017 sono impegnati nel #Solemarececcoecipo tour, un tour in formazione completa, terminato il 14 ottobre a Firenze con la registrazione live del concerto. Il 25 dicembre esce su tutte le piattaforme digitali Live al Combo.73213136_2645809488803465_2996511838180474880_n